Il ricevimento nuziale

ricevimento

Durante tutto l’anno il Castello di Rosciano ospita ricevimenti ed eventi: a seconda del periodo e del clima, sono a disposizione diversi e caratteristici spazi all’interno del castello e intorno al Mastio.

In inverno, riscaldati da grandi camini e d’estate, nel fresco delle spesse mura, i vari saloni possono ospitare fino a 200 persone mentre il salone Tancredi, ubicato sulla vecchia cinta difensiva a cui si accede attraverso l’antico camminamento di guardia, riceve oltre 300 persone. In estate l’accogliente giardino, la piazza principale e la terrazza sono luoghi incantevoli per aperitivi e dopocena danzanti mentre le sale sono ideali per banchetti a lume di candela.

L’ampiezza e la varietà degli ambienti esterni e interni permettono di creare allestimenti di volta in volta differenti e originali in base alle richieste e necessità degli sposi. Il castello offre, infatti, la possibilità di organizzare ricevimenti itineranti in modo da poter sfruttare le molteplici e suggestive strutture che lo caratterizzano.

I banchetti si possono svolgere in diverse maniere, dando un’ampia possibilità di scelta tra allestimenti raffinati ed essenziali che contribuiranno a creare ambientazioni di grande effetto. Il personale del castello, con la propria esperienza ultradecennale e il vasto ventaglio di servizi offerti, è a disposizione per aiutare nell’ideazione e nello svolgimento di eventi unici, personalizzati e indimenticabili.

In giardino

Una delle caratteristiche distintive del castello di Rosciano è lo spazio esterno che domina la vallata e che è arricchito da uno splendido panorama. L’ampiezza del cortile, del prato e delle terrazze permette molteplici utilizzi del giardino, dallo svolgimento delle cerimonie civili, di aperitivi e antipasti a buffet, a cene all’aperto e feste danzanti, al taglio della torta nuziale al buffet di dolci all’aperto.

Nei saloni e nella piazzetta

Il Mastio contiene all’interno splendidi saloni restaurati, che portano i nomi dei personaggi che con la loro personale storia hanno influenzato le sorti di Rosciano. Al piano nobile vi è la Sala Lingarda, che deve il suo nome a Lingarda della Staffa. L’ambiente è originale e risale all’alto medioevo; il susseguirsi di archi e bifore, che si affacciano sulla vallata sottostante, rende questo ambiente particolarmente evocativo e crea un’atmosfera fatata nelle serate di festa illuminate da fiaccole e candelabri. Fresca nelle giornate estive e riscaldata in inverno anche grazie a un grande camino in pietra, la Sala Lingarda può ospitare fino a duecento persone sedute.

Al piano terra si apre la Sala delle Armi che, con la sua struttura circolare, può ospitare fino a 170 persone sedute. Il grande camino in pietra e i suoi archi centrali, le numerose finestre che danno sul bosco circondante, l’ampia terrazza che domina la vallata, permettono a questo ambiente una flessibilità di utilizzo sia in caso di cattivo tempo sia di eccesiva calura estiva, permettendo lo svolgersi di matrimoni itineranti all’interno del Mastio. La sala è ideale anche per accogliere le feste danzanti che si prolungano nella notte con possibilità di open bar e di musica.

Attraversando il giardino e scendendo le vecchie scale, si giunge al camminamento sulle mura esterne del castello. Da qui le guardie vigilavano sulla vallata. In fondo si apre il grande Salone Tancredi, caratterizzato dal susseguirsi di grandi archi. La sala può contenere 300 persone sedute e si avvale di due salottini in pietra che si aprono sul camminamento, di un ampio scalone e di un prato esterno.